gambato (PD): aumento degli stipendi dei docenti

Il suo segretario Nicola Zingaretti ha puntato su di lei per riportare i temi della scuola tra le priorità dell’agenda politica e per rinsaldare il rapporto decisamente incrinato tra il Partito Democratico di cui è appena diventata Responsabile Scuola, e il mondo degli insegnanti.

Laureata in giurisprudenza e docente di ruolo dal 1985, è attualmente in servizio come docente di Discipline giuridiche ed economiche presso l’Istituto Tecnico Commerciale Statale “Leonardo da Vinci” di Santa Maria Capo a Vetere, in provincia di Caserta. Deputata in Parlamento dal 25 giugno 2014 in sostituzione, come prima tra i non eletti, di Pina Picierno, andata al Parlamento europeo, e ora membro della Segreteria nazionale del Pd, la professoressa in questi giorni è impegnata negli esami di Stato. “La nostra principale proposta – ci spiega oggi – riguarderà l’azzeramento dei costi dell’istruzione a tutte le famiglie italiane con redditi medio-bassi. Per questi genitori, dall’asilo nido all’Università, vogliamo azzerare completamente il costo della formazione”. Propone inoltre di stanziare risorse per l’aumento degli stipendi dei docenti fino a 2.150 euro netti l’anno: “Per riavvicinarci al mondo dei docenti – chiarisce – dobbiamo riconoscere il loro valore e il primo passo è un adeguato stipendio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *