PCTO

Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento

Tutte le classi del triennio dell’IIS Cremona realizzano i PCTO, se pur con modalità differenti, (una per il Liceo e l’altra per l’ITE), secondo progetti declinati per anni di corso e per singole classi, deliberati dal Collegio docenti e adottati formalmente da ogni C.d.c., che li fanno propri, con i dovuti margini di autonomia nel rispetto del quadro progettuale deliberato.

I PCTO (a differenza delle precedenti esperienze di ASL) privilegiano esperienze a classe intera e si realizzano mediante attività svolte nella modalità del Project work o con la costituzione di aziende virtuali (I.F.S.: Impresa Formativa Simulata), in considerazione della valenza formativa e orientativa di tali metodologie progettuali.

Esperienze di questo genere privilegiano la metodologia “learning by doing”; nel primo caso (project work) prevedono lo sviluppo di progetti relativi a obiettivi prefissati e a contesti reali che, partendo dall’analisi delle motivazioni a cui il progetto è chiamato a rispondere, arrivano a concretizzare in un prodotto specifico l’idea che risponde a quanto previsto; nel secondo caso (I.F.S.: Impresa Formativa Simulata) presumono la costituzione di aziende virtuali (I.F.S.: Impresa Formativa Simulata) che svolgono un’attività di mercato in rete con il supporto di aziende reali tutor.

Il tirocinio lavorativo in azienda, di durata variabile per i due percorsi, è invece lasciato alla libera scelta degli studenti, che possono in tal modo incrementare e completare il percorso orientativo e formativo.

In ogni caso, ciascuna di queste attività prevede la progettazione da parte del Consiglio di classe, la nomina di tutor scolastici che possano seguire sia il lavoro di classe che quello individuale e volontario in azienda e l’individuazione di partner esterni (Aziende, enti, associazioni) che forniscano stimoli e strumenti di lavoro utili alla realizzazione dell’attività prevista.

Anche alla luce della pregressa esperienza di ASL, i partner potranno essere:

  • per l’ITE, in genere, studi professionali (soprattutto commercialisti e talvolta legali), aziende di servizi operanti in ambito finanziario, informatico e del mercato del lavoro, imprese che operano nel settore della distribuzione e produzione di beni (arredamento, climatizzazione, prodotti per la casa, ecc.), con cui definire attività formative coerenti con il percorso di studi in ambito economico, finanziario e di gestione informatica dell’azienda.
  • per il Liceo, soggetti sia pubblici (Università, biblioteche, ospedali, musei, ecc.) sia privati o del privato sociale (Enti, Associazioni, Cooperative), che afferiscono a diversi settori (formazione, ricerca, editoria, nel sociale, ecc.), con cui condividere progetti a forte valenza sociale, culturale, civica.