Nuove indicazioni sorveglianza Covid 19 nelle scuole

Con la nota di Regione Lombardia prot. 16859 del 17.03.2021 sono state aggiornate le indicazioni relative alla sorveglianza dei casi Covid19 ed i relativi contatti in ambito scolastico di seguito riportate:

Per la ricerca dei contatti stretti si conferma che si considerano 2 giorni precedenti dalla data di effettuazione del tampone o dalla data inizio sintomi del caso Covid 19. Solo in caso di evidenza di infezione da variante virale, identificata daATS, la ricerca dei contatti va estesa a 14 giorni antecedenti la data di effettuazione del tampone o la data inizio sintomi del caso Covid 19;

La durata della quarantena dei contatti stretti è di 14 giorni dall’ultimo contatto con il caso, ATS proporrà un tampone al termine della quarantena. La quarantena, quindi, non può essere interrotta a 10 giorni, neppure con tampone. In caso di evidenza di variante virale, sarà proposto a cura di ATS il tampone molecolare anziché antigenico;

Identificazione contatti:
a. Alunno positivo. Gli alunni della classe sono considerati contatti. I docenti, se hanno rispettato le misure anti-Covid (mascherina e distanziamento), non sono contatti ma effettuano un tampone molecolare e, in attesa dell’esito, possono continuare a lavorare. Per
l’effettuazione del tampone l’insegnante può recarsi, senza appuntamento, presso uno dei punti tampone indicati sul sito ATS.
b. Insegnante positivo. Anche se l’insegnante ha sempre usato la mascherina e mantenuto il distanziamento, gli alunni della/e classe/i in cui il docente ha insegnato sono sempre considerati contatti. Qualora si verificasse un secondo caso tra gli insegnanti della/e classe/i dove ha insegnato il caso, oppure di identificazione di variante, tutti i docenti della/e stessa/e classe/i vanno indicati come contatti stretti e dovranno osservare la quarantena a partire dall’ultimo giorno di scuola del secondo caso individuato;

Rientro a scuola. Il caso positivo Covid 19 rientra a scuola dopo guarigione con attestazione rilasciata dal Medico curante. I contatti posti in quarantena possono rientrare a scuola dopo 14 giorni, in assenza di sintomi, senza attestazione del Medico curante se non effettuano il tampone o con attestazione del Medico curante in caso di effettuazione ditampone di fine quarantena.
Nella tabella seguente sono sintetizzate le indicazioni per l’identificazione dei contatti.

  • Se si verificano ulteriori casi in insegnanti della stessa classe, tutti gli insegnanti della classe entrano in quarantena
  • $ Fermo restando che siano state rispettate le misure universali di prevenzione durante tutto l’orario di lavoro e di permanenza sul luogo di Iavoro, ponendo particolare attenzione ai comportamenti di prevenzione anche non in aula (es: riunioni, pausa caffè’ e mensa, etc.)


Si invitano le famiglie ad attenersi alle nuove norme e a continuare a collaborare con la scuola per le operazioni di tracciamento, continuando a segnalare con le modalità consuete le positività e i provvedimenti di quarantena.

Nuove linee guida per la scuola-casi covid 19 Regione Lombardia-26 aprile 21