Parliamo di libri- Istituto Confucio

             

Per tutti gli appassionati di libri e di Cina l’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano organizza la rubrica “Parliamo di libri” che prevede la presentazione di libri da poco pubblicati o poco conosciuti con incontri con gli autori, i traduttori e i curatori.

Il prossimo incontro sarà il 25 ottobre alle ore 18.00 sul canale YouTube  dell’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano e verrà presentato il romanzo “Giovane Babilonia” di Lu Nei (Atmosphere libri, 2021). A parlarne saranno le traduttrici, Natalia Riva e Gloria Cella.

 Giovane Babilonia (ShaonianBabilun少年巴比伦), il romanzo d’esordio di Lu Nei, offre al lettore uno spaccato della vita in fabbrica negli anni Novanta e della Cina in piena espansione economica. È il primo della cosiddetta “trilogia della ricerca” di Lu Nei, seguito da In viaggio in cerca di lei (Zhuisuita de lücheng追随她的旅程) e Dove cadono gli angeli (Tianshizhuiluozainali天使坠落在哪里).

Nel 2015 il regista Xiang Guoqiang ne ha tratto il film “Young Love Lost”

L’autore: Lu Nei, nato nel 1973 a Suzhou, è un acclamato scrittore cinese contemporaneo. Ha svolto una vasta gamma di lavori, tra cui operaio, commesso, venditore, magazziniere, annunciatore radiofonico e direttore creativo per un’agenzia pubblicitaria. Oggi vive a Shanghai ed è considerato uno degli autori più interessanti della generazione degli anni Settanta. Giovane Babilonia (少年巴比伦), pubblicato nel 2007, è stato descritto da alcuni recensori come “Il Giovane Holden” cinese.