I due Ma, padre e figlio

Martedì 6 luglio alle ore 18.00 sul canale YouTube dell’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano verrà presentato un interessante volume sull’integrazione tra culture diverse dal titolo “I due Ma, padre e figlio”.

Lao She e I due Ma: le difficoltà dell’integrazione tra genti diverse

La Londra degli anni Venti del secolo scorso, i suoi parchi, le sue vie, le sue attività e la sua gente visti con occhi cinesi, e i cinesi, la loro cultura e le loro abitudini viste dagli inglesi: questo è I due Ma, padre e figlio (二马), una commedia brillante ma amara sui rapporti interetnici e sul pregiudizio, scritta da Lao She esattamente un secolo fa eppure ancora incredibilmente attuale.

Già noto ai lettori italiani grazie alla traduzione del suo capolavoro Il ragazzo del risciò, Lao She è uno dei maggiori rappresentanti della letteratura del primo Novecento cinese, periodo particolarmente interessante per la varietà delle sue espressioni letterarie e per il rapporto dialogico con l’Occidente.

La storia che l’autore racconta nel romanzo che verrà presentato è quella del signor Ma Zeren e di suo figlio Ma Wei che, dopo aver ereditato un negozio di antiquariato a Londra, lasciano Pechino e si ritrovano costretti a districarsi tra la variopinta folla di questa città, che li attrae e li respinge al tempo stesso. A guidarli alla scoperta di abitudini e codici di comportamento nuovi sono il reverendo Evans, già missionario in Cina, e le signore Wendell, madre e figlia, presso cui i Ma alloggiano e di cui fatalmente si innamorano.

Presenteranno il volume le due traduttrici Maria Gottardo e Monica Morzenti, le quali illustreranno il loro lavoro di traduzione e le scelte operate. Interverranno anche Elisabetta Risari della direzione editoriale Oscar Mondadori e Alessandra Lavagnino, moderatrice dell’incontro e direttore dell’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *